Hai dimenticato la password?

AIAF Lombardia “Milena Pini”

Comunicazioni


* * *

I provvedimenti provvisori emessi nell’interesse dei figli nati fuori dal matrimonio non sono reclamabili

Corte App. Milano, sez. famiglia, decreto 1 ottobre 2014 (Pres. Serra, rel. Lo Cascio)

La Corte d’Appello  di Milano ha dichiarato l’inammissibilità del reclamo avverso i provvedimenti provvisori emessi nell’ambito dei giudizi ex art. 316 comma 4 c.c., affermando che, trattandosi di provvedimenti emessi in via interinale, con la finalità urgente di approntare per il minore un assetto di vita tutelante e rispettoso dei suoi bisogni primari, difetterebbero di autonomia decisoria.

Tale interpretazione della Corte milanese si pone in netto contrasto con il principio di uguaglianza tra i figli, sancito dalla Costituzione e perseguito dalla legge 219/2012.

L’AIAF, in occasione della propria assemblea nazionale del maggio 2014, aveva elaborato, anche  con il supporto di studiosi di primo livello, una proposta interpretativa costituzionalmente orientata del disposto di cui all’art. 38 comma 2 disp. Att. c.c., che potesse garantire il corretto bilanciamento tra le garanzie proprie del giudizio di separazione e divorzio – applicabile ai procedimenti riguardanti i figli di genitori coniugati – e le necessità di urgenza tipiche di tutti i procedimenti familiari, nel rispetto del predetto principio di uguaglianza.

In quest’ottica, il tentativo di trasporre nel giudizio camerale i principi caratterizzanti le disposizioni di cui agli artt. 706 ss c.p.c., in quanto compatibili.

Tra i principi che sono stati individuati vi è, senza dubbio, la reclamabilita dei provvedimenti temporanei e urgenti emessi nei giudizi ex art. 316 c.c., in analogia con quanto previsto dall’art. 708 c.p.c. per i procedimenti di separazione e divorzio.

A quanto pare, le prime interpretazioni della giurisprudenza non sono in linea con i criteri individuati dall’avvocatura specializzata, unitamente a illustre dottrina.

Cinzia Calabrese, Giulia Sapi

* * *

NUOVO CODICE DEONTOLOGICO FORENSE

Il 31 gennaio 2014 il CNF ha approvato il testo del Nuovo Codice deontologico forense, in attuazione della Nuova disciplina dell’ordinamento professionale forense (Legge n. 247/2012). Il testo, con le modifiche da ultimo apportate al testo degli artt.50,57 e 70, è stato inviato al Ministero della Giustizia in data 21 luglio 2014 al fine della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il Nuovo Codice deontologico forense è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie generale n. 241 del 16 ottobre 2014. Entrerà in vigore il 15 dicembre, 60 giorni dopo l’avvenuta pubblicazione.

* * *

COMUNICATO

Riscossione dell’importo forfettario previsto dall’art. 30 del D.P.R. n. 115/2002
nei procedimenti di competenza del giudice tutelare

* * *

DIRITTO DI FAMIGLIA E MINORILE PER OPERATORI SOCIALI E SANITARI

Diritti delle persone, della famiglia, dei minori d’età: il testo si propone di fornirne una panoramica completa attraverso la trattazione degli istituti giuridici di protezione e promozione offerti dal nostro ordinamento sia sotto il profilo civile che penale.
Gli argomenti – dall’analisi delle norme costituzionali ai più recenti interventi del legislatore in tema di filiazione e violenza domestica, con un costante riferimento agli orientamenti giurisprudenziali – vengono illustrati secondo un approccio che coniuga lo studio dei concetti di base (particolarmente utili per la formazione universitaria) e l’approfondimento di aspetti applicativi più specialistici (dedicati maggiormente all’operatore già in servizio).
Una solida conoscenza dell’apparato normativo vigente risulta, infatti, condizione irrinunciabile e qualificante per gli operatori sociali e sanitari impegnati negli ambiti, delicati e complessi, dell’intervento professionale in favore dei minori, delle famiglie, delle persone incapaci.

* * *

A Milano, presso la sede della Scuola di Alta Formazione, il 1 aprile 2014 , nel corso dell’incontro Martedì, oggi parliamo di…” , e’ stato presentato il libro “FIGLI E GENITORI: La riforma italiana, i principi di diritto europeo” Con gli autori Giulia Sapi e Francesco Pisano, sono stati affrontati, tra gli altri,  anche alcuni  aspetti processuali sui quali non c’è univocità di interpretazione delle nuove norme da parte della dottrina e della giurisprudenza.

* * *

25 Novembre 2013

GLI STRUMENTI PER CONTRASTARE LA VIOLENZA DOMESTICA

Leggi il comunicato

* * *

18 Settembre 2013

Lettera a Presidente Tribunale per i Minorenni di Milano

>> scarica il documento

* * *

13 Settembre 2013

L’AIAF Lombardia, Sezione Territoriale di Mantova ha sottoscritto con il Comune Di Mantova – Prefettura – Provincia – Tribunale – Procura Della Repubblica – Ordine Degli Avvocati – Azienda Sanitaria Locale – Azienda Ospedaliera “Carlo Poma” – Ufficio Scolastico Territoriale – Caritas Provinciale – Associazione “Telefono Rosa”– Associazione “Centro Di Aiuto Alla Vita” – Cooperativa Sociale “Porta Aperta” – Cooperativa Sociale “Sos Villaggi Dei Bambini” – Servizio Pronto Intervento Sociale Del Distretto Di Mantova (Se.P.R.I.S) – Istituto Don  Calabria il Protocollo d’Intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza nei confronti delle donne

>>Scarica il protocollo

* * *

25 Luglio 2013

Comunicato AIAF Lombardia rito partecipativo

>>Leggi il comunicato

* * *

17 Luglio 2013

L’AIAF Lombardia ha aderito all’appello promosso da SIMM, OISG e ASGI per una pronta applicazione dell’Accordo Stato-Regioni e del diritto di ogni minore ad avere il suo pediatra, esprimendo il proprio dissenso in merito alla decisione del Consiglio della Regione Lombardia di negare il riconoscimento dell’assistenza sanitaria di base con attribuzione del pediatra di libera scelta anche per i minori privi del permesso di soggiorno.

>> Lettera inviata al Presidente della Regione Lombardia

* * *

ISCRIZIONE AIAF LOMBARDIA – CAMPAGNA ASSOCIATIVA ANNO 2014

Iscriviti o rinnova la Tua iscrizione all’AIAF LOMBARDIA

L’adesione all’AIAF Ti consente di ricevere ogni anno:
> 4 numeri della RIVISTA,
> la NEWSLETTER quindicinale con le iniziative dell’AIAF, l’aggiornamento sulla attività parlamentare e la giurisprudenza.
Ai Soci AIAF è inoltre riservato, sul sito, l’accesso:
> alla RIVISTA ON LINE
> alla BANCA DATI della LEGISLAZIONE e GIURISPRUDENZA

QUOTA ASSOCIATIVA per l’anno 2014:
€ 150,00 (€ 100,00 per i giovani avvocati, fino a 35 anni)

____________________________________________________________________________________

La mancata partecipazione comunicata oltre 7 giorni prima dell’evento non consente il rimborso della quota di partecipazione


Iniziative in programma

| 80 posti disponibili | Quota di partecipazione: INCONTRO RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI SOCI AIAF LOMBARDIA, IN REGOLA CON IL VERSAMENTO DELLA QUOTA ASSOCIATIVA 2014 €, gratuita per soci AIAF
Pavia, 17 Dicembre 2014

DEONTOLOGIA E DIRITTO DI FAMIGLIA

| 95 posti disponibili | Quota di partecipazione: la partecipazione è gratuita
| Quota di partecipazione: la partecipazione è gratuita

Iniziative in corso

Milano, dal 14 Novembre 2014 al 05 Dicembre 2014

L’AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO Aspetti sostanziali e processuali

300 posti disponibili | Quota di partecipazione: 120,00 €, 100,00 € per soci AIAF

Archivio iniziative

| Quota di partecipazione: € 48,80 IVA compresa €, € 39,04 IVA compresa € per soci AIAF
80 posti disponibili | Quota di partecipazione: la partecipazione è gratuita
80 posti disponibili | Quota di partecipazione: la partecipazione è gratuita
Tutte le iniziative